Viscom getta le basi per il futuro

In occasione dell’assemblea straordinaria dei delegati Viscom, tenutasi a Berna lo scorso 24 novembre, la maggioranza dei presenti ha dato luce verde alla riorganizzazione del gruppo e deciso in favore dell’apertura dell’associazione alle aziende che operano nel mondo della comunicazione.

Dal 1 gennaio 2018 ci saranno due associazioni: print+communication e viscom.
“Questa nuova struttura”– sottolinea la stessa viscom – “permetterà di salvaguardare gli interessi di tutto il settore della comunicazione, come pure studi grafici, agenzie di comunicazione, aziende operanti nel ramo del packaging, in quello editoriale, che attualmente in Ticino non sono rappresentate da nessuna associazione”.
In questo modo, in futuro, sarà possibile anche aumentare la qualità della formazione di base e del perfezionamento professionale. Allo stesso tempo si potranno aumentare i servizi offerti agli associati e creare offerte su misura.

Con la nuova struttura sono pure stati nominati i nuovi membri di comitato, dove il Ticino è decisamente ben rappresentato. In quello centrale di viscom, Tiziana Grignola di Progetto Stampa 2000 è stata eletta in rappresentanza delle associazioni regionali (unica donna nelle alte sfere associative), mentre per la nuova associazione print+communication su sette rappresentanti, due sono ticinesi: Stefano Soldati del Centro Stampa Ticino (in rappresentanza degli editori) e Stefano Bosia (in rappresentanza delle aziende di packaging).